Provincia*:

Città*:

Nome e cognome*:

Telefono*:

Email*:

Tipo di Lavoro*:

Importo Richiesto:


Informativa sulla Privacy (D.Lgs. 196/2003)*:

Informativa sulla Privacy (D.Lgs. 196/2003):
  *campi obbligatori    
 
Home » Info Prestiti » Prestiti Finanziari

Annunci Google:


Prestiti Finanziari

Prestiti Finanziari

Esistono diverse tipologie di prestiti, che rispondono a diverse esigenze della clientela. Si va dai prestiti personali, ossia non finalizzati all’acquisto di un bene, ai vitalizi, legati alla garanzia di un immobile, che funge da vero e proprio rimborso, o ancora al consolidamento debiti, per estinguere debiti pregressi meno convenienti.

La varietà di prestiti finanziari a cui è possibile accedere è molto vasta e comprende tipologie di finanziamento anche molto dissimili, rivolte a differenti fette di clientela.
Qui, di seguito, ne elenchiamo solo alcuni, senza volontà di essere esaustivi, il che sarebbe impossibile.

Ci sono, ad esempio, i prestiti personali, che consistono in finanziamenti non finalizzati all’acquisto di un bene, per cui ne faccia richiesta non dovrà dare spiegazioni sull’impiego delle somme ottenute.

Gli importi massimi erogabili si aggirano sui 30 mila euro, ma non sono rari casi di importi superiori.

La cessione del quinto dello stipendio (o della pensione) è un tipo di prestito personale, la cui caratteristica si basa nell’erogazione di un finanziamento, da restituire in rate costanti mensili, non superiori a un quinto dello stipendio netto (o pensione netta) mensile.

Il rimborso avviene in un arco di tempo massimo di dieci anni, come previsto dalla legge, e il datore di lavoro provvede obbligatoriamente a trattenere fino al quinto dello stipendio netto, versandolo poi alla banca o finanziaria creditrice.

Un’altra forma peculiare di prestito è, ad esempio, quello vitalizio, che consiste nell’ottenimento di una somma di denaro, che non verrà restituita con rimborso di denaro, ma post mortem, l’istituto creditizio provvederà a soddisfarsi sul bene offerto in garanzia dal debitore.

Possono accedervi solo individui di almeno 65 anni di età e la somma viene erogata in percentuale del valore dell’immobile, da un minimo del 20% a un massimo del 50%, in funzione crescente dell’età.

Un’altra forma di prestito è poi il consolidamento debiti, che presuppone l’esistenza di debiti pregressi, che vengono estinti con l’accensione di un nuovo finanziamento, il quale raggruppa tutte le rate dei debiti precedenti, in un’unica rata mensile, provvedendo eventualmente ad abbassare i tassi, o ad allungare la durata del rimborso e ancora ad abbassare l’importo di ogni singola rata.

La soluzione può essere conveniente per quanti desiderino passare a un prestito dalle condizioni migliori.